fbpx

I migliori libri sull’equilibrio vita-lavoro per equilibrare le tue giornate

i_migliori_libri_sull_equilibrio_vita_lavoro-300x200

INDICE

I migliori libri sull’equilibrio vita lavoro quali sono? Qui una selezione dei migliori libri per equilibrare vita privata e lavoro. Per trovare quello che gli anglosassoni chiamano “work-life balance”.

Equilibrio vita-lavoro

Benvenuti nella sezione dedicata ai “Migliori libri sull’equilibrio vita-lavoro” su “Stress Coach”! Qui troverete una raccolta di risorse preziose per aiutarvi a navigare nel complesso equilibrio tra vita personale e professionale, offrendo strumenti e consigli pratici per gestire lo stress e mantenere un benessere complessivo.

Esplorate la nostra selezione attentamente curata di libri che affrontano temi come la gestione del tempo, la definizione di priorità, e lo sviluppo di strategie per una vita equilibrata. Ogni libro consigliato è stato scelto per offrire insight e approcci pratici che possono essere integrati facilmente nella vostra routine quotidiana.

Dalla pianificazione delle giornate frenetiche agli esercizi di mindfulness per ridurre lo stress, questi libri offrono una guida indispensabile per coloro che cercano un modo più armonioso di bilanciare le sfide professionali con il mantenimento di una vita personale appagante.

Siamo qui per fornirvi risorse che ispirino e guidino il vostro percorso verso un equilibrio più sano e una gestione efficace dello stress nella vita quotidiana. Esplorate la nostra selezione e iniziate il vostro viaggio verso una vita più bilanciata su “Stress Coach”.

La paura è la più importante e potente emozione che abbiamo: ci permette di fronteggiare al meglio le situazioni di pericolo, di reagire rapidamente, di adattarci alla realtà esterna e interna. Eppure, se non si è in grado di gestirla e va oltre una certa soglia; diventa il meccanismo più disadattivo che si possa immaginare: basti pensare che il 50% dei disturbi della psicopatologia sono basati sulla paura. Al primo posto nella classifica delle paure più importanti e più frequenti c’è la paura di perdere il controllo. Di sé stessi, della propria mente, del proprio corpo. La paura di perdere il controllo delle proprie sensazioni e andare in panico, la paura di arrossire e fare una figuraccia, la paura di farsela addosso in pubblico, la paura di impazzire, la paura di compiere involontariamente atti inaccettabili, la paura di pensare a pensieri osceni o immorali… sono solo alcune tra le più frequenti manifestazioni della paura di perdere il controllo. In questa guida il lettore viene accompagnato a scoprire come funziona esattamente la paura di perdere il controllo nelle sue varie forme, i motivi precisi che la innescano e i comportamenti che la persona attua nel tentativo di gestirla che, anziché risolvere il problema, lo mantengono e lo aggravano. Il lettore sarà guidato a scoprire, anche attraverso esempi di casi clinici, le strategie scientifiche più efficaci ed efficienti per spezzare i meccanismi che mantengono in vita il problema e tornare a sapere di potersi fidare di sé stessi, del proprio corpo, della propria mente.

Poiché tutti abbiamo troppo da fare, arriviamo a un punto in cui ci sembra che la nostra vita perda l’equilibrio.

Ma l’autore di bestseller come Abitudini da un milione di dollari (Sangiovanni’s), Bacia quel ranocchio! e Psicologia della vendita (Gribaudi), sostiene con sua figlia – psicoterapeuta e coach di formazione personale e professionale – che questo squilibrio non deriva tanto dal fare troppo ma dal fare troppe cose sbagliate.

Ecco un modo per individuare ciò che più conta tra le varie attività su cui poi potersi concentrare.

Una volta che lo avremo identificato, avremo trovato il nostro punto di equilibrio.

Sii focalizzato! Trova l’armonia perfetta tra lavoro, tempo libero, rapporti interpersonali.

Troppe cose da fare ti fanno perdere il punto di equilibrio nella tua vita. Brian Tracy e Christina Tracy Stein – autori del bestseller Bacia quel ranocchio! – ti aiutano a organizzare e gestire il tuo tempo, rimanere focalizzato sugli obiettivi, concentrarti, ottenerli. In pratica trovare e mantenere il tuo PUNTO DI EQUILIBRIO. Numerosi esercizi pratici, un metodo consolidato step-by-step con i migliori!

“Un libro profondo, piacevole, per capire come risparmiare mesi e anni del tuo tempo prezioso non facendo le cose che non ti piacciono, con persone di cui non ti importa”.
Laura Stack, The Productivity Pro© autrice di Esci prima dall’ufficio. Come fare di più in meno tempo

“Come donna e imprenditrice indaffarata, adoro le strategie e le tecniche che Brian e Christina propongono per aiutarmi a creare la vita che desidero. Avrei voluto avere questo libro prima nella mia carriera!”
Kristin Arnold, Presidente di The Extraordinary Team ed Ex Presidente della National Speakers Association

“Con questo libro saprai individuare quello che per te è più importante e poi a organizzare la tua vita intorno ai tuoi valori e obiettivi interiori”.
Dianna Booher, autrice di Vendere con successo

Realizza tutti i tuoi obiettivi!

Smettila di correre a vuoto.

Ogni giorno ti destreggi tra le tante componenti che riempiono la tua vita. Tra impegni lavorativi e familiari, volontariato, hobby e gestione della propria salute fisica e mentale, è facile sentirsi sopraffatti e pensare che stai deludendo qualcuno o trascurando qualche aspetto della tua vita. Ma puoi trovare il modo di onorare tutti i tuoi impegni senza crollare.

La Guida HBR all’equilibrio tra lavoro e vita privata ti aiuterà a:

  • Valuta e modifica le tue priorità
  • Gestire le aspettative
  • Imposta e spendi il tuo budget di tempo
  • Fai piani e piani di riserva
  • Comprendere come effettuare dei compromessi
  • Dai priorità alla cura di te stesso
  • Scopri cosa funziona per te

Daniele Di Benedetti si definisce un “risvegliatore di felicità“.

Nei suoi corsi, nei suoi video e in questo libro “Ricordati di Sorridere”, guida il lettore a vivere un percorso di profonda scoperta su cui costruire il proprio successo personale e professionale. L’errore più diffuso sta nel credere che il successo porti la felicità. Invece è proprio l’esatto opposto.

Questo libro sull’equilibrio vita-lavoro contiene un insieme di racconti e di lezioni che guidano il lettore all’evoluzione profonda dell’essere, ispirata dalla leggerezza razionale e dalla profondità emozionale: perché la felicità interiore non arriva da qualcosa di esterno, ma dal profondo di noi stessi.

Secondo l’Autore, ci sono quattro passaggi per diventare consapevoli delle persone che siamo, al netto dei condizionamenti sociali e delle attese altrui:

  1. dobbiamo innanzitutto ascoltarci in profondità (Ascolta), toglierci la maschera che ci siamo costruiti e avere la pazienza di fare due chiacchiere con chi si nasconde lì sotto.
  2. Solo così possiamo accettare le nostre debolezze, il nostro passato, le paure (Accetta) che inevitabilmente fanno parte dell’esperienza umana, abbandonando la rabbia e trasformando ciò che rimane in energia vitale.
  3. È a quel punto che scopriremo di avere idee, progetti, intuizioni, relazioni con persone belle (Apprezza)
  4. e sarà molto più naturale amare noi stessi, gli altri, la vita nel suo complesso (Ama).

Questo libro è un manuale che armonizza due temi percepiti spesso come contrastanti, ma che in realtà sono entrambi necessari per vivere una vita piena: la felicità, vista come conoscenza profonda di se stessi, e la crescita personale, chiamata anche volgarmente “successo”.

Ogni tanto escono libri che hanno il potere e la saggezza per parlare alla parte migliore di noi e risvegliare la nostra anima a quel miracolo continuo che la vita dovrebbe essere. Robin Sharma, un uomo i cui insegnamenti hanno trasformato positivamente la vita di milioni di persone in tutto il mondo, ci mostra come accedere ai doni interiori che possediamo, attraverso i quali possiamo plasmare una nuova esistenza, e lo fa neiraffascinante stile narrativo che l’ha reso famoso, raccontandoci la storia di Jack Valentine. Avvertendo una sensazione d’incompletezza, Jack intraprende una ricerca per vivere una vita più appagante e, in seguito all’incontro con tre notevoli maestri, scopre una potente filosofia per rimodellare la propria realtà. Che la si legga come un romanzo o un manuale di sviluppo personale, questa storia brillante e coinvolgente rivela le stesse verità che tutti noi stiamo cercando. In modo semplice ed efficace Robin Sharma ci esorta a smettere di tradire noi stessi e vivere pienamente il nostro destino. Spiega come ritrovare forza e determinazione, sconfiggere lo stress, raggiungere l’equilibrio interiore, rivoluzionare i nostri rapporti con gli altri e riempirci la vita d’amore, ritrovando spirito di avventura, semplicità e prosperità. Indica semplici metodi per percepire ogni giorno gioia e compimento. Offre solidi principi per ottenere successo e saggezza pratica per avere una magnifica visione del nostro futuro e renderla reale.

Una teoria rivoluzionaria che ha cambiato il nostro modo di pensare all’intelligenza.

Con il suo libro, Daniel Goleman ha messo a fuoco per la prima volta l’importanza delle componenti emotive, anche nelle funzioni più razionali del pensiero.

Perché persone assunte sulla base dei classici test d’intelligenza si possono rivelare inadatte al loro lavoro? Perché un quoziente intellettivo altissimo non mette al riparo da grandi fallimenti, come la crisi di un matrimonio?

La risposta è che a governare settori così decisivi della vita non provvede l’intelligenza astratta dei soliti test, ma una complessa miscela in cui hanno un ruolo predominante fattori come l’autocontrollo, la perseveranza, l’empatia e l’attenzione agli altri.

In una parola, l’intelligenza emotiva. Una capacità insita in ognuno di noi, che può essere sviluppata, perfezionata e trasmessa per migliorare il proprio rapporto con sé, con gli altri e con le realtà che viviamo ogni giorno.

Con una scrittura accattivante e scorrevole, nel suo libro Goleman ci mostra la via per ottenere sempre il massimo da noi stessi.

Prima di essere reso noto dal libro di Dan Goleman, il concetto di intelligenza emotiva fu ideato dai ricercatori Peter Salavoy e John Mayer. Essi la definirono “la capacità di controllare i sentimenti ed emozioni proprie ed altrui, distinguere tra di esse e di utilizzare queste informazioni per guidare i propri pensieri e le proprie azioni” (Mayer e Salovey, 1997). In termini più pratici, l’intelligenza emotiva rende consapevoli del potere delle emozioni di condizionare sé stessi e le persone che ci sono accanto e, pertanto, permette di gestirle.

Quando le emozioni agiscono in maniera negativa sulla nostra psiche, esse sono in grado di ostacolare una nostra performance, il nostro modo di approcciarci ad una conversazione, ad un esame e il raggiungimento di qualsiasi altro obiettivo.

Quando, invece, esse riescono a condizionarci positivamente, la riuscita delle nostre azioni è sempre eccellente. Quindi allenare questa capacità intellettiva fa sì che ognuno sia in grado di gestire le proprie emozioni a proprio vantaggio ed avere successo nella vita, in qualsiasi ambito: personale, sociale, professionale ecc.

L’intelligenza emotiva e costituita da 5 caratteristiche fondamentali:

  • Autoconsapevolezza, ovvero la capacità di riconoscere, capire e gestire gli stati d’animo, le emozioni e gli impulsi per raggiungere un obiettivo.
  • Autoregolazione o dominio di sé, ossia la capacità di reindirizzare le emozioni prima di passare all’azione.
  • Motivazione interiore, che va al di là di qualsiasi ricompensa esterna o materiale, e si trova principalmente nella gioia e nell’appagamento del compimento di un’azione.
  • Empatia, ovvero la capacità di entrare in contatto con le emozioni degli altri.
  • Abilità sociali, ossia le facoltà di costruire relazioni con le altre persone.

La chiave per il successo è rappresentata dall’approfondimento di ognuno di questi punti e, più in generale, dall’allenamento dell’intelligenza emotiva.

Per queste ragioni la lettura del libro di Goleman può essere un valido aiuto per tutti, per lavorare meglio su se stessi ed essere più consapevolmente capaci di gestire la propria vita.

Le persone altamente sensibili hanno un dono. Un dono per se stesse, perché hanno caratteristiche fuori dal comune. E un dono per chi le circonda, perché sono portatrici di capacità cognitive e competenze emotive che arricchiscono anche gli altri. Certo, come avviene per ogni tesoro prezioso, questo tratto della personalità deve essere ben custodito e gestito con cura. Verificare la pressione delle emozioni, anticipare i propri limiti, valutare la presenza di pensieri energivori, misurare il bilanciamento tra corpo e mente, spazzare via i sensi di colpa e i giudizi su se stessi… Queste e molte altre pratiche di ‘igiene del mondo interiore’ sono proposte e illustrate al lettore nel dettaglio, con l’aiuto di esercizi e testimonianze. Per rendere l’ipersensibilità il centro del proprio equilibrio, imparare a non sentirla come una debolezza o un fardello, e finalmente vivere felici.

Le costellazioni familiari, all’inizio, erano incentrate per lo più sul tema delle relazioni personali. E hanno portato alla luce gli ordini fondamentali dell’amore che determinano la loro riuscita o il loro fallimento. Quando poi Hellinger ha cominciato a intuire quali fossero le leggi del successo e dell’insuccesso nel lavoro e nella professione, e poi nelle imprese e nelle organizzazioni, è emerso che seguivano gli stessi ordini.

Ecco, dunque, i temi che l’autore approfondisce in questo libro. Con esso esploriamo l’atteggiamento interiore che permette la riuscita delle nostre relazioni e della nostra vita, accompagnandoci in quei movimenti che a posteriori realizzano quello che le circostanze avevano impedito nei nostri primi anni di vita, condizionando profondamente il successo non solo nelle relazioni, ma anche nel lavoro e nella professione.

Applicando il metodo delle costellazioni familiari alla sfera della professione e dell’impresa è emerso chiaramente che ciò era possibile solo nella forma che il metodo ha assunto attualmente dopo che, per una serie di intuizioni, Hellinger è riuscito ad aprire un varco in ambiti prima inaccessibili, spingendosi ben oltre i limiti della coscienza e i limiti che a sua volta questa impone al successo.

Le donne che lavorano o le impiegate hanno molte posizioni nel mondo del lavoro, anche nelle banche, che sono industrie piuttosto dinamiche e complesse nelle loro funzioni e richieste di lavoro. Le lavoratrici sposate hanno chiaramente maggiori responsabilità nella loro vita personale come mogli e madri, quindi in questo caso la capacità di bilanciare lavoro e vita personale o work-life balance (WLB) è davvero necessaria. Non solo i singoli dipendenti, ma anche le organizzazioni che operano sul posto di lavoro hanno dimostrato che il WLB influenza la soddisfazione sul lavoro e, in ultima analisi, le prestazioni dei dipendenti. Questa ricerca è stata condotta per determinare l’effetto dell’equilibrio vita-lavoro sulla soddisfazione lavorativa e sulla performance dei dipendenti, e l’effetto della soddisfazione lavorativa sulla performance delle donne impiegate nella banca commerciale di Kendari. Il tipo di ricerca utilizza metodi quantitativi di indagine. I dati utilizzati in questo studio sono stati ottenuti da questionari distribuiti a 100 intervistati tra le impiegate della banca commerciale di Kendari. Il metodo di analisi dei dati utilizzato è il modello di equazione strutturale (SEM) mediante l’analisi dei momenti strutturali (AMOS).

Tre punti di vista distinti e convergenti per cercare di comporre in un insieme armonico figli, lavoro e vita personale: madri, padri e aziende vengono accompagnati a riflettere su nuovi modelli possibili di gestione del work-life balance con uno sguardo multidisciplinare, tra comportamento organizzativo, psicologia e management. Da un lato, infatti, il ruolo materno ha un grado di complessità sconosciuto alle generazioni precedenti: la scelta di diventare madri e, in parallelo, continuare nel proprio impegno professionale si scontra ancora con il duplice dogma per cui “se sei una brava madre non dovresti lavorare” e “se vuoi lavorare bene non dovresti essere madre”. Legittimare nelle donne la loro ambivalenza verso i vari ruoli e verso la fatica stessa della conciliazione significa porre le premesse più solide perché l’esperienza della maternità si traduca in una ri-nascita positiva a se stesse, alla relazione genitoriale e al ruolo professionale. Contemporaneamente, anche in Italia, stanno comparendo sulla scena i “nuovi padri”, che rivendicano un ruolo attivo fin dalla sala parto. Questo coinvolgimento affettivo, operativo e concreto nella vita dei figli piccoli pone la necessità di una revisione di modelli sia familiari, sia aziendali. Per le organizzazioni lavorative si tratta di guardare alla genitorialità con uno sguardo che non solo contempli le neo-madri in congedo, ma coinvolga padri e genitori che vogliono essere più presenti nella vita dei figli.

Più che una semplice storia, The Experiment è una finestra su un nuovo modo di vivere. Segui Dennis mentre supera il burnout, i problemi personali e la disperazione con l’aiuto del suo Coach. Ascolta cosa succede durante le sessioni di Coaching e leggi le note di Dennis. Puoi usare questi esercizi per trasformarti e apportare cambiamenti nella tua vita. Non sei sicuro che ti piaccia questo libro? Vai avanti. Provaci. Chiamalo esperimento …

L’atteso seguito del best seller “Equilibrio Emozionale”.

E’ possibile raggiungere un equilibrio con il nostro cuore, perdonando e lasciando andare i blocchi negativi che ostacolano la nostra felicità e la nostra salute.

Come esseri umani siamo sempre stati affascinati dal nostro corpo e dal suo meccanismo. Esistono infinite teorie e idee su come funziona. In India, l’interesse è rivolto alla spiritualità e alla ricerca della via per l’illuminazione, il più alto livello spirituale. Una volta che si è dominato il corpo è possibile superare tutti i processi tipicamente umani come il pensiero, la necessità di nutrirsi, le pulsioni sessuali ed entrare in collegamento con i propri sentimenti.

Ci si fonde completamente con l’energia Divina dello spirito e si riesce a vivere in uno stato perenne di amore, pace e beatitudine. In India è stata anche identificata un’energia più sottile, la Kundalini; un tipo di energia che sale a spirale dalla parte inferiore della colonna vertebrale verso la sommità del capo. Si sposta da un punto a un altro; questi punti sono i chakra.

Le teorie sui chakra sono diventate molto popolari negli anni Novanta e in molti ne parlano ancora. Esistono sette chakra principali e quattordici minori; ognuno ha caratteristiche proprie, un colore, un suono e una propria velocità vibrazionale energetica. 

Il quarto è il chakra del cuore e si trova esattamente a metà strada fra i tre chakra inferiori legati alla terra e al corpo (elementi materiali) e i chakra superiori legati invece alla mente e all’anima (elementi immateriali). I tre superiori hanno vibrazioni energetiche più intense dei tre inferiori. Il chakra del cuore è il ponte che collega la terra (materiale) e il cielo (immateriale).

I chakra costituiscono una via semplice e molto pratica per incanalare l’energia e la consapevolezza in aree specifiche del corpo e della vita. In questo libro gli autori ti insegneranno come evolvere passo dopo passo a livelli superiori di coscienza. Imparerai a riconoscere le ombre che non ti permettono di essere davvero te stesso.

Ogni chakra rappresenta uno strato di coscienza che deve essere trattato e attraversato per raggiungere un livello superiore di evoluzione. Anche le persone abituate a meditare progrediscono lentamente perché magari credono che la meditazione da sola funzioni e non conoscono il potere dei chakra, non sanno quante altre cose possono fare per favorire la propria crescita personale e spirituale.

Se vuoi davvero guarire e liberarti dei fardelli che porti fin dalla giovane età (o addirittura dalle vite passate) questo metodo ti faciliterà le cose! 

Riconquista il tuo tempo” è un libro chiaro ed efficace di Andrea Giuliodori – ingegnere, ex-manager e autore del seguitissimo sito EfficaceMente – e ci accompagna lungo una giornata immaginaria, e ci svela, ora dopo ora, strategie pratiche e concrete per riconquistare il nostro tempo.

Se anche tu in questo momento ti senti in trappola, se senti che il tuo tempo ti sta sfuggendo di mano o se senti di non averne mai abbastanza per fare quel che desideri davvero, in questo libro scoprirai una nuova filosofia per guardare alle tue giornate e consigli di immediata applicazione per tornare a investire saggiamente e, soprattutto, felicemente il tempo della tua vita.

Quante volte ci siamo detti che vorremmo avere più tempo per noi stessi, le nostre passioni, le nostre ambizioni? E quante volte abbiamo accantonato i nostri sogni perché “non abbiamo tempo” per inseguirli? 

Riappropriati del tuo bene più prezioso e fai spazio ai tuoi veri sogni! “Lo scopo del fare non è produrre di più, ma avere il tempo per vivere di più.”

Le abitudini non sono un destino ineluttabile: leggendo questo libro impareremo a trasformarle per migliorare la nostra professione, la collettività in cui viviamo, la nostra vita.

  • Come ha fatto un generale americano in Iraq a sedare dei tumulti di piazza con l’aiuto del fast food?
  • Come è riuscito Michael Phelps a ottenere i suoi record mondiali di nuoto con gli occhialini pieni d’acqua?
  • Come è possibile che i pubblicitari riescano a identificare e catalogare le donne incinte prima ancora che lo vengano a sapere i loro mariti?

La risposta è una sola: attraverso le abitudini.

La maggior parte delle scelte che compiamo ogni giorno non sono frutto di riflessioni consapevoli bensì di abitudini. E benché, singolarmente prese, non abbiano grande significato, nel loro complesso le abitudini influenzano enormemente la nostra salute, il nostro lavoro, la nostra situazione economica e la nostra felicità.

Da secoli gli uomini studiano le abitudini, ma è solo negli ultimi anni che neurologi, psicologi, sociologi ed esperti di marketing hanno realmente incominciato a capire in che modo funzionano e, soprattutto, come possono cambiare.

Oggi sappiamo perché le abitudini insorgono, come cambiano, e quali sono le ragioni scientifiche dietro i loro meccanismi. Sappiamo come scomporle in più parti per ricostruirle esattamente come le desideriamo.

Sappiamo come fare perché le persone mangino di meno, facciano più esercizio, lavorino in maniera più efficiente e conducano una vita più sana. Trasformare un’abitudine non è necessariamente semplice o veloce. E non è sempre facile. Ma è possibile. E capiremo come nel libro.

“Appassionante e interessante… Un’analisi approfondita dei meccanismi che creano le abitudini e di quelli che le cambiano.”
New York Times Book Review

“Un’analisi affascinante della nostra società patologicamente abitudinaria. Fumiamo, controlliamo costantemente il nostro BlackBerry, scegliamo partner sbagliati… Duhigg mette in luce le ragioni dei nostri comportamenti e mostra come possiamo cambiare, sia come individui sia come istituzioni.”
The Daily

“Charles Duhigg analizza i rischi connessi al radicamento delle abitudini guidando il lettore lungo un percorso che tocca vari argomenti: dal marketing al management fino ai movimenti per i diritti civili… Una lettura avvincente.”
Newsweek

«Una società grottesca che corre senza direzione, tappa dopo tappa, anno dopo anno, sogno infranto dopo sogno infranto, incapace di fermarsi e respirare, di sciogliersi in un abbraccio, di porsi le domande che contano davvero.»
Schiavi di un tempo che fugge e costantemente sotto pressione, saturiamo la nostra vita di appuntamenti, scadenze e doveri nella speranza di vivere di più.
Persi dietro lavori che non ci gratificano e persone che non ci piacciono, rotoliamo lungo i binari della vita con gli occhi spenti dalla routine e dall’effimero, in un perenne stato di non presenza, di frammentata e alterata percezione di noi stessi e di quel che ci circonda.
Lobotomizzati da una società che instilla bisogni fugaci e inesistenti, cediamo le vesti di pensatori critici e consapevoli per indossare quelle di consumatori dipendenti e perennemente insoddisfatti.
Siamo nati liberi, così ci hanno insegnato. Eppure, più passa il tempo e più questa libertà assomiglia a un’illusione. In fondo, credersi schiavi è molto più semplice che ritenersi padroni del proprio destino.

Perché se sei tu il padrone, allora non ci sono più scuse. Non puoi più nascondere la testa sotto la sabbia.
Non puoi più rimandare a domani. L’unica cosa che ti resta da fare è darti una mossa, rimboccarti le maniche e riprendere in mano le redini del tuo tempo, della tua vita.
Un saggio appassionato, profondo e mai banale, che indaga la realtà senza filtri né disincanto, per scavare a fondo in una delle più grandi tragedie dell’uomo postmoderno, la folle accelerazione sociale, e la conseguenza più devastante che si porta appresso: il prosciugamento del tempo libero. Un’analisi sorprendente, che anziché chiudersi entro i paletti rassicuranti del pessimismo, si apre a nuovi scenari esistenziali, dove la vita non corre più, perché non ne ha più bisogno, ma viaggia lungo binari più lenti e consapevoli. Un libro che non promette ricette, ma offre spunti di riflessione in grado di scuotere il lettore, che non regala verità, ma solo un’umile certezza: la vita è una sola e il tempo il dono più importante da salvaguardare.

La felicità promessa dal progresso moderno è associata a un’esistenza priva di turbamenti, di inciampi, senza sforzo. Ma siamo proprio sicuri che questa sia felicità? Richiamando con emozione pensatori quali Johann Wolfgang von Goethe o Alexis de Tocqueville, Sigmund Freud o Max Scheler, Zygmunt Bauman riflette sulle cause sociali della felicità e dell’infelicità dei nostri giorni. Mentre il mercato consumistico produce clienti insoddisfatti, una strana malinconia pervade gli abitanti delle nostre democrazie. La solitudine, virus dell’era contemporanea, nutre il business dei social network, e intanto l’amicizia, l’amore e la necessità vitale di vivere assieme agli altri all’interno della polis comune che appartiene a tutti noi tendono a sparire. Bauman disegna il tragitto dell’essere umano che, fra destino e carattere, si muove alla ricerca della felicità. Se la felicità non è uno stato permanente, se è difficile definirne il contenuto – come insegna il pensiero filosofico, da Aristotele a Kant – una cosa è comunque certa: meglio essere felici che infelici.

Questo non è un libro che propone una dieta – l’ennesimo – ma un insieme di strategie facilmente applicabili alla vita quotidiana, messe a punto in anni di pratica sul campo dal tecnico della nutrizione Iader Fabbri. Non esiste l’alimentazione perfetta per tutti, esiste invece un possibile compromesso tra le esigenze dei nostri geni e quello che ci piace mangiare: l’indice di equilibrio, appunto, che ci consente di pilotare la glicemia, gli ormoni, il metabolismo per vivere performanti e in salute, dimagrendo e rimanendo magri. Niente bilancia, nessun calcolo delle calorie, ma solo la costruzione di una coscienza alimentare, che ci guiderà nella scelta dei pasti senza dare troppa importanza alle quantità.

Ti è piaciuto il mio articolo su i migliori libri su equilibrio vita-lavoro? Fammi sapere che ne pensi.

Buon lavoro e buona vita!

E tu? Quanto sei stressato? Scoprilo andando alla sezione Stress Test

Scarica il mio eBook Vivere senza stress nocivo

Scopri i miei servizi di coaching per eliminare le cause dello stress, equilibrare lavoro e vita privata e combattere la rabbia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire altri argomenti, scrivimi a supporto@stresscoach.it o sulla mia pagina Facebook. Per me sarà un piacere approfondire gli argomenti che ti possono aiutare ad essere più produttivo e ridurre il tuo stress.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

Libri gestione dello stress

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni

PRODOTTI ANTISTRESS - DETOX

Libri | Integratori | Gadget | Oggetti
Musica | Applicazioni | Video-corsi
...e tanto altro!
STRESS LESS
Categorie
Gli articoli più letti

Informazioni sull' autore

Matteo Rocca

Matteo Rocca

Stress Management Coach | Health Coach | Life Coach

Ciao, sono Matteo Rocca, Mental Coach con circa 25 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di gestione dello stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.