fbpx

Vertigini da stress: sintomi e rimedi per combatterle

vertigini-da-stress

INDICE

Le vertigini da stress e da ansia sono un sintomo comune particolarmente difficile da gestire. In questo articolo scopri la relazione, i sintomi e alcuni rimedi

Le vertigini da stress

Le vertigini da stress si riferiscono ad una sensazione che tu o il mondo intorno a te stiate girando. Non è una condizione medica, ma un sintomo di altre condizioni che vanno dalle infezioni virali alla formazione di cristalli di carbonato di calcio nell’orecchio interno.

Circa il 3-5% degli adulti soffre di vertigini e molte persone lo notano quando si sentono stressate o ansiose. Anche se lo stress non causa direttamente le vertigini, può contribuire alla disfunzione della parte dell’orecchio interno che controlla l’equilibrio, chiamata sistema vestibolare.

Esaminiamo in che modo lo stress e l’ansia contribuiscono alle vertigini. Analizzeremo anche altre condizioni che causano vertigini e quando dovresti vedere un medico.

Lo stress può causare le vertigini?

Lo stress e l’ansia possono contribuire alla disfunzione del sistema vestibolare. Capogiri o vertigini da stress possono verificarsi se una qualsiasi parte di questo sistema è compromessa.

Le vertigini sono un disturbo comune che può essere provocato da una serie di fattori, tra cui problemi di equilibrio nell’orecchio interno, problemi di pressione sanguigna, disidratazione e persino stress emotivo. Spesso trascurato, il legame tra stress mentale e fisico è significativo e può influenzare profondamente il nostro benessere complessivo. In questo articolo, esploreremo come lo stress può contribuire al manifestarsi delle vertigini e come gestire questo problema per migliorare la salute e il benessere generale.

Il collegamento tra stress e vertigini

Lo stress è una risposta naturale del corpo a situazioni percepite come minacciose o difficili. Quando ci sentiamo sotto pressione, il nostro corpo reagisce rilasciando ormoni dello stress come il cortisolo e l’adrenalina, che preparano il corpo per affrontare la situazione. Tuttavia, se lo stress diventa cronico o persistente nel tempo, può avere effetti negativi sulla salute fisica e mentale, inclusa la comparsa di vertigini.

Uno dei modi in cui lo stress può causare vertigini è attraverso l’effetto che ha sulla nostra respirazione e sulla nostra circolazione sanguigna. Durante periodi di stress, tendiamo ad avere una respirazione più superficiale e rapida, che può portare a una riduzione dell’ossigeno nel sangue e a un aumento della tensione muscolare. Questo può influenzare il flusso sanguigno al cervello e all’orecchio interno, compromettendo l’equilibrio e causando sensazioni di vertigini o instabilità.

Inoltre, lo stress cronico può contribuire a condizioni come l’emicrania e la tensione muscolare, entrambe associate a vertigini e sensazioni di testa leggera. La tensione muscolare costante può influenzare i muscoli del collo e delle spalle, che sono collegati all’orecchio interno e all’equilibrio, aumentando il rischio di vertigini e disorientamento.

Stress e vertigini: il sistema vestibolare

In circa l’85% dei casi, la causa delle vertigini proviene dal sistema vestibolare. Il sistema vestibolare si riferisce all’organo dell’orecchio interno che controlla il tuo equilibrio. È composto da tre canali a forma di semicerchio pieni di liquido e minuscoli peli. Mentre giri la testa, i peli possono rilevare in quale direzione si sta muovendo il fluido e il tuo cervello può utilizzare queste informazioni per determinare in quale direzione è rivolta la tua testa.

Sotto questi canali ci sono due organi simili chiamati utricolo e sacculo che sono anche pieni di liquido e peli e rilevano l’accelerazione. Le informazioni da entrambi i gruppi di organi vengono inviate al cervello tramite il nervo vestibolare.

Vertigini da stress: il cortisolo

Livelli elevati di ormoni dello stress, incluso il cortisolo, possono avere un impatto negativo sulla trasmissione delle informazioni neurali dal sistema vestibolare al cervello. Si pensa che questi ormoni possano interrompere i canali ionici nei nervi e la neuro-trasmissione nel cervello.

Il tuo corpo, quando sei stressato, rilascia anche altre sostanze chimiche tra cui istamina e neurosteroidi, che possono indirettamente compromettere la neurotrasmissione tra il tuo sistema vestibolare e il tuo cervello.

Ansia e vertigini da stress

Quando ti senti cronicamente ansioso, il livello di cortisolo del tuo corpo (e altri ormoni dello stress) rimane elevato e ha un impatto negativo sul tuo sistema vestibolare.

Uno studio retrospettivo del 2016 ha esaminato 7.750 persone con disturbo d’ansia e un numero uguale di persone senza di esso.

Dopo 9 anni di ricerca sui partecipanti, i ricercatori hanno scoperto che le persone con disturbi d’ansia avevano 2,17 volte più probabilità di sviluppare vertigine parossistica posizionale benigna (BPPV), il tipo più comune di vertigine, rispetto alle persone senza disturbi d’ansia.

Alcune persone possono provare vertigini improvvise di fronte al fattore scatenante della loro ansia. Ad esempio, qualcuno con ansia sociale può provare vertigini quando è costretto a trovarsi in una stanza affollata o un guidatore nervoso può iniziare a vedere il mondo che gira durante la navigazione nel traffico intenso.

Anche l’ansia e le vertigini possono avere una relazione opposta. La stimolazione del sistema vestibolare e la preoccupazione per le vertigini possono causare ansia.

I sintomi comuni delle vertigini da stress

I termini vertigine e vertigini sono spesso usati in modo intercambiabile. Tuttavia, le vertigini si riferiscono a una sensazione generale di squilibrio. La vertigine è un tipo specifico di vertigini che ti fa sentire come se tu o l’ambiente circostante giraste quando non lo sono.

I sintomi più comuni che spesso accompagnano le vertigini da stress,  includono:

  • instabilità
  • debolezza
  • capogiro
  • stordimento
  • mal di testa
  • nausea
  • vomito
  • tinnito
  • problemi di udito
  • scarso coordinamento
  • difficoltà a vedere mentre ci si muove
  • movimenti oculari anormali
  • sudorazione
  • aumento della frequenza cardiaca
  • tremolio.

Come prevenire le vertigini causate dallo stress

Il modo migliore per prevenire le vertigini indotte dallo stress è cercare di ridurre al minimo lo stress nella tua vita. Potresti scoprire che i seguenti metodi possono aiutarti ad alleviare lo stress:

  • ascoltare musica rilassante
  • divertirti e ridere
  • meditazione e mindfulness
  • esercizio leggero
  • parlare della situazione stressante con un amico o un familiare.

Se stai già soffrendo di vertigini indotte dallo stress, è una buona idea fare in modo di alleviare lo stress il prima possibile prima che i sintomi peggiorino.

Anche le seguenti abitudini sane possono aiutarti ad alleviare i sintomi:

  • ridurre al minimo l’uso di caffeina, alcol o tabacco
  • bere regolarmente il giusto quantitativo di acqua e rimanere idratato
  • sedersi o sdraiarsi finché non ti senti meglio
  • consultare un medico se la vertigine è grave o dura a lungo.

Rimani attivo

L’esercizio fisico può aiutare il tuo sistema di equilibrio a correggere i sintomi di vertigini da stress. Anche la ricerca ha dimostrato che l’esercizio fisico fa sì che le endorfine vengano rilasciate nel tuo corpo e questo ti aiuta a sentirti più sano e felice. Se non sei in grado di gestirle da solo, sarà utile valutare la riabilitazione vestibolare.

Quando consultare un medico

In genere è una buona idea consultare un medico ogni volta che si verificano capogiri o vertigini gravi, inspiegabili o ricorrenti. Dovresti anche consultare un medico se le tue vertigini sono accompagnate da:

  • svenimento
  • convulsioni
  • respirazione difficoltosa
  • dolore al petto

Un medico può diagnosticare le vertigini con i test specifici.

Vertigini da stress: conclusione

Lo stress e l’ansia possono elevare gli ormoni come il cortisolo che compromettono la funzione del tuo sistema vestibolare, che a sua volta controlla il tuo equilibrio. Ci sono molte altre cause di vertigini, oltre alle vertigini da stress, comprese le infezioni dell’orecchio interno e la malattia di Meniere.

Se le vertigini sono ricorrenti o gravi, dovresti consultare un medico per ottenere una diagnosi corretta.

Ti è piaciuto l’articolo sulle vertigini da stress?

Se hai consigli o suggerimenti per migliorare ancora di più il valore dei contenuti che questo Blog dona ai lettori, scrivimi sarò ben felice di leggere il tuo feedback.

La scrittura di questo articolo ha richiesto un lavoro di molte ore, se ritieni che possa essere utile a qualcuno condividilo sui tuoi canali social.

Buon lavoro e buona vita!

Fonti e letteratura scientifica

I MIGLIORI LIBRI SULLA GESTIONE DELLO STRESS

Digita sull’immagine per maggiori informazioni, dettagli e recensioni.

Categorie
Gli articoli più letti

Informazioni sull' autore

Matteo Rocca

Matteo Rocca

Stress Management Coach | Health Coach | Life Coach

Ciao, sono Matteo Rocca, Mental Coach con circa 25 anni di esperienza.

Sono associato ICF International Coach Federation, la più grande associazione di Coach al mondo, con credenziale ACC (Accredited Certified Coach). Sono laureato in Economia e Commercio e in Scienze Motorie, e sono Personal Trainer FIF.

Da sempre appassionato di gestione dello stress e di crescita personale, ora aiuto le persone ad eliminare lo stress mentale grazie a nuove tecniche, metodologie (con solide basi scientifiche). Per chi desidera organizzo percorsi di coaching personalizzati per combattere lo stress, gestire la rabbia ed equilibrare vita e lavoro.